giovedì 5 agosto 2010

D'estate

D'estate, come i cinema, io chiudo.
Il pensiero mi vola via e si perde,
il segno si fa vacante,
l'aria è calda
la tavola piena di frutta.

V. MAGRELLI in
Ora serrata retinae (sezione Aequator lentis)

6 commenti:

claire ha detto...

ma che belli i pensieri che volano via e si perdono... peccato che a me, ora che invecchio, capiti con la memoria, mica mi ricordo cosa ho pensato ieri... :D

Laura ha detto...

Bellissima...

chiudere e poi tornare (nuovi, nuovi) :-)

Alessandra ha detto...

Eh davvero i pensieri che volano via, a me però capita che non tornino, è normale?

simple ha detto...

Molto bella.

ghirigori baumann ha detto...

e buone vacanze, cara. e ricorda l'adagio: "se ti piace la frutta..."

ferroviedellostato.reclami ha detto...

sto tentando di sopperire all'utero con il poker on-line o assecondando i piani rivoluzionari del tetano..anche se valerio magrelli potrbbe ostacolarmi