mercoledì 20 gennaio 2010

Docciami!


Doccia.
Molto calda altrimenti non è una doccia. Attraverso vie e quartieri, incroci e svolte con la bici nel freddo, e non sogno altro che acqua bollente addosso. Sulla nuca e sulla fronte, con quelle dita calde che ti accarezzano e scivolano, che arrivano dove desideri. Resto a lungo nell’acqua battente, la nudità è troppo spesso un privilegio di pochi attimi in questo emisfero. Io, l’acqua calda e un pensiero di voluttà rubata. La doccia non è per me luogo da farci l’amore, ma è luogo ideale del preliminare. Ci penso mentre sento il freddo della pioggia che mi lascia la carne e fa spazio al tepore. A mani bollenti che sanno toccare.
Devo uscirne, è una sofferenza reale e pungente ma chiudo l'acqua. Accappatoio blu, fuori piove, un mondo freddo.
Prolungo la carezza dell'acqua con l'aria rovente di un phon, meno sfacciata ma altrettanto piacevole. Ho i capelli intrisi di gocce che si raffreddano veloci, costringendomi a riprendere il filo del pensiero reale, del mondo solido, ad abbandonare le fantasie dell'acqua calda. Lascio che i capelli si asciughino piano e che spifferi tiepidi si facciano strada sul collo, tra le spalle e l'accappatoio.
Quasi finito, tra un attimo dovrò rivestirmi. Un'ultima carezza d'aria a testa in giù, perché i capelli si gonfino e mi sfiorino morbidi la fronte e le tempie. Mi chino in avanti, mi piego e

cric

...

cos'è stato?

Ahi, ma... auch... oddio, non mi muovo. Ho fatto cric? Sono le mie vertebre che hanno fatto cric?!
Cacchio. Sono immobile, non riesco più a ruotare la testa in nessuna direzione, né a guardare in alto e in basso.
Bloccata.

Al Pronto Soccorso parleranno di colpa di frusta autoinflitto. Non prima di aver riso dell'ignuda dinamica in tutto il reparto, coinvolgendo nel racconto anche alcuni primari dall'ultimo piano. Suppongo che, con la giusta dose di dettagli piccanti e rifornendo la scena di un muscoloso brasiliano di 22 anni, l'accaduto entrerà di diritto nelle leggende erotico-metropolitane dell'ospedale.

Dieci giorni di collare. Ad ogni modo io dico in giro che mi hanno tamponata.

27 commenti:

Lindalov ha detto...

Prima del crac stavo già pensando al commento: Michi occhio a non incriccarti! Asciugati bene!

Eccoti servita. Tranqui sorella: a me è successo DUE volte e mi hanno detto che il collare è sexy. (i soliti bagordi che frequento io, eh)

Laura ha detto...

La sensualità a scopo ludico è veramente... sensuale!

Maria ha detto...

pensa....conosco una persona a cui è successo veramente! circa 5 anni fa, o erano 4?
bacio

paperoga ha detto...

e poi dicono che l'autoerotismo è sicuro e senza controindicazioni...

Arcureo ha detto...

Eh... ma non si diventava ciechi?

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

No il tamponamento nooo.
Io, al tuo posto, sosterrei la storia del 22enne brasiliano bello e muscoloso: molto più interessante! :D

mich ha detto...

@ linda, il collare è sexy come i calzini bianchi con i sandali. però fammi sapere se ne vendi uno di pizzi e lustrini in coordinato col tanga

@ laura, la sensualità non dovrebbe essere ludica... o meglio dovrebbe essere ludica perché divertente, ma se fa fare delle matte risate è un'altra cosa...

@ maria maria, poverina la tua amica (secondo me però di anni ne sono passati almeno sette otto)

@ paperoga, bisognerà metterlo nel bugiardino

@ arcureo, l'ho sentito dire anch'io

@ jane quoto! brasiliano 22enne e sesso acrobatico, d'accordo!

claire ha detto...

vedi, volevo andare a casa e farmi una bella doccia calda, ora mi sa che ci ripenso, che a casa sono sola fino a stasera, mica voglio rimanere piegata delle ore! :) (bello eh!)

Gary Coopo ha detto...

non capisco perchè la gente si ostini a tenere accessori che si dimostrano così pericolosi come i capelli, basta risolvere il problema alla radice come ho fatto da tempo anzi al bulbo.
Comunque arrivato a "devo uscirne" ho dovuto deglutire visto che avevo una salivazione leggermente accelerata, sallo

dautretemp ha detto...

Mi hai fatto venire voglia di fidanzarmi con una doccia... Dici che poi mi innamoro? Vorrà fare seriamente o vuole solo il mio corpo??? sai che ti dico, sarà la storia di una doccia e via...

Arcureo ha detto...

Ragà, ma se invece si fosse trattato di un lungo bagno caldo, che livelli si sarebbero raggiunti, qui? ;-)

simple ha detto...

Ma noooooooo, il crac, noooooooo
:(

Canemacchina ha detto...

...e io che mi pensavo...:P

tuttavia sembrava di essere lì sulla punta guarnizione del rubinetto o tra la schiuma dei capelli...

biondatinta ha detto...

gira e rigira è sempre colpa dei capelli! li volevi un po' più gonfietti...hai osato troppo...

m ha detto...

Prima la doccia bollente e poi la doccia gelata... come quando ti suononano alla porta mentre stai facendo l'amore.

Auguri per il collo, dieci giorni volano.

mich ha detto...

@ claire, spero che la tua doccia (pratica molto più pericolosa di quanto si creda) si sia svolta senza problema...

@ gary, ri-saliva tranquillo: non c'è niente di erotico in una donna imprigionata in un collare (a meno che non si stiano provando specifici giochini intendo)

@ dautretemp, la doccia, in un modo o nell'altro, non ti abbandona mai (credo che bisognerebbe scriverci su un pezzo sulla relazione uomo/doccia... mh, ora ci penso)

@ arcureo, come minimo finiva che mi intossicavo con la schiuma...

@ simple, eh, che ci vuoi fare, non sono abbastanza ginnica evidentemente

@ canemacchina, questo è un bel complimento, grazie!

@ biondatinta, sempre loro!

@ m, alla porta puoi anche non far caso. il problema è quando ti salta sul letto, chessò, un san bernardo mentre stai facendo l'amore

ndr ha detto...

cinque minuti fa, tutto teso a. guardare lo schermo del computer, ecco. un male. al collo. lo giro, eh. ma fa male. anche fermo. fa male, [@#·]!!! ho un accappatoio blu pur io. sarà quello?
comunque invidia, invidia per (...).

dautretemp ha detto...

poichè io sono del partito pro-bagno, essendone filosoficamente a favore, mi hai fatto venire in mente un confronto ... Mmm... si è vicini alla psicosi, si,si quasi ci siamo..

mich ha detto...

@ ndr, invidi cosa esattamente? il mio collarino è più bello del tuo?

@ dautretemp, mmm... idea carina, se vuoi ne parliamo (ascopoludico@gmail.com)

fabietto82 ha detto...

Ecco, lezioni e lezioni di yoga buttate via con una phonata!

In ogni caso, queste virate di argomento nei post sono una cattiveria: adesso tocca anche a me andare a fare una doccia, fredda però!

mich ha detto...

@ fabietto, lo yoga fa quel che può (evidentemente non miracoli...)
;-)

ghirigori baumann ha detto...

questo post è geniale. il collare un po' meno, ma che ci vuoi fare...
a volte credo che essersi liberati da tempo della schiavitù del phon non sia poi troppo male.

ndr ha detto...

le gocce.
comunque. io senza collare, eh, mica son messo tanto male. ah. uh. ohi.

mich ha detto...

@ ghirigori, questo post è una strizzatina d'occhio un po' ruffiana, lo ammetto!

@ ndr, wow (per la stora delle gocce intendo)

ndr ha detto...

l'unico problema è che poi finirei nello scarico. dico, io-goccia. certo che per quel paio di metri fuori dai tubi, beh, ne varrebbe la pena, penso.
ma non mi ci far pensare, plìs (-:

Superfly ha detto...

Aah ah ah...bellissimo racconto.

Scusa passavo di quà per caso e mi son soffermato a leggere...eh eh eh

Saluts

mich ha detto...

@ Superfly grazie e benvenuto da queste parti!