martedì 12 maggio 2009

Nel paradiso dei calzini

“Ma tu non gli rammendi i calzini?”.
Come? Quali calzini? A chi? Io coi calzini bucati al massimo ci tolgo la polvere dalle mensole prima di buttarli.
L'autore della domanda, che non è un cavernicolo in libera uscita ma è una donna di questo secolo, spalanca gli occhi stupita e mi dedica un'occhiata di maligna disapprovazione: lui ti lascerà se non gli rammendi i calzini, pare dirmi.
Ora, mettiamo in chiaro una cosa: le attenzioni che è possibile dedicare a un uomo sono milioni di milioni e rammendare calzini è senz'altro la più noiosa per entrambi. Che ne dici ad esempio di levarti quella maglietta scolorita? E lasciare da parte, almeno in pubblico, quell'orrendo mollettone in plastica? Sono sicura che lui ne sarebbe felice, per lo meno quando siete a cena fuori. E piantala di trascinare i piedi mentre cammini, con la schiena curva e i sandali da padre barnabita. Dagli un bacio quando esci di casa e quando torni, non metterlo in imbarazzo davanti ai suoi amici, ricordagli che stai con lui perché l'hai scelto e non perché non hai trovato calzini migliori da rammendare. E certi uomini, ti ricordo, non esigono neanche tanto e si esaltano se hanno accanto una donna che non rompe le scatole quando vanno a giocare a calcetto, la trovano la migliore delle prove d'amore.
Insomma, facciamo due passi insieme fuori dai luoghi comuni? La piantiamo di pensare che una donna che vuole l'esclusiva su un uomo deve fargli da balia, massaia, sarta, donna delle pulizie, madre sua e dei figli suoi? Oltre naturalmente che badante, pornodiva, cuoca, panettiera, cameriera, economa e tassista? È ovvio tra l'altro che se adesso sono qui a disquisire sull'argomento è perché molto probabilmente nemmeno io sono immune al cento per cento da certi ruoli codificati. Maledizione!
E non ne faccio una rivendicazione vetero-femminista, sul serio. Semplicemente voglio guarire dallo stereotipo e costruirmeli eventualmente su misura i miei clichès! L'unica cosa che rivendico è la libertà di buttarlo via un calzino bucato.

10 commenti:

daniele ha detto...

puoi sempre procurarti l'indirizzo di un'ottima sarta da suggerire al tuo compagno quando se ne presenterà la necessità.

Anonimo ha detto...

Non puoi farlo! Gli stereotipi fanno comodo al genere maschile! :)

- Fabietto

mich ha detto...

Gli stereotipi fanno comodo anche al genere femminile, non dubitare!

- e questo è un avvertimento ;) -

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.