martedì 28 luglio 2009

Afflitti affettivi

Stando alle riviste patinate di cui sono grande frequentatrice, l’uomo del XXI secolo sta subendo una metamorfosi. Si tratta di qualcosa di ben più profondo della semplice abitudine che i nostri uomini stanno prendendo di rubarci la crema idratante o di usare bagno schiuma all’avena colloidale perché hanno la pelle delicata. I maschi vogliono rubarci anche altro: il ruolo ancestrale delle afflitte affettive. Cercherò di descrivervi la vignetta che introduce un articolo letto di recente, dal titolo “Sesso: i veri desideri degli uomini”. Dunque, in questa vignetta ci sono lui e lei, a cena, calici di vino, rose rosse, lui le prende la mano e dice “Voglio vivere con te, sposarti, avere dei bambini”. Risposta di lei: non pervenuta. Ma il fumetto ci mostra quello che la fanciulla sta pensando di fronte a cotante affermazioni, nello specifico “Ma io vorrei solo sesso…”. Ecco, che ne dite? L’articolo elenca poi minuziosamente i bisogni dei nuovi maschi. Alcuni sono encomiabili. Esempio: al primo posto nei desideri sessuali maschili comparirebbe , cito testualmente, “la certezza di farle provare l’orgasmo”. Ottimo. Che lo facciano per altruismo, gratificazione personale, erotismo o che altro mi sembra un nobile intento. Quello che più viene messo in luce, comunque, sarebbe il nuovo bisogno maschile di dare e ricevere affetto, di condividere cervello e tenerezze. Come a dire che le donne di questo millennio hanno perso l’abitudine alla dolcezza e che i poveri maschi, oppressi da tanta crudeltà, sono ora costretti a manifestare in piazza per avere un po’ di attenzioni. Che assurdità. Saremo anche un po’ più ciniche di quanto non sia stata cenerentola, ma sulle dimostrazioni affettive abbiamo ancora molto da insegnare. Comunque, proprio per questo, nell’elenco dei desideri maschili comparirebbe: “fare l’amore in versione vaniglia”, che tradotto significa una robina soft e tradizionale. Niente lingerie overstatement o bondage insomma: lui, lei, un letto, le coccole. Il sessuologo di turno spiega: “il sesso soft è un antidoto contro l’ansia da prestazione”, come se noi donne passassimo il nostro tempo prezioso a compilar grafici di gradimento. Ok, sono pronta ad ammettere che soprannominare un vecchio amante Speedy Gonzalez durante un aperitivo con le amiche non sia stato gentile da parte mia. E infatti un altro dei desideri maschili è proprio quello “che lei sia più discreta sulla privacy”… ecco, mettiamo in chiaro le cose: le donne tra loro parleranno anche di sesso. Ma non solo di quello, suvvia. Parlano anche di altro: di lavoro, della palestra, di scarpe, di malattie degenerative, se capita di politica, di raccolta differenziata, di ceretta, mestruazioni e qualche volta anche di parrucchieri, di letteratura e di astrofisica. Quanto a Speedy Gonzalez vanno a lui e alla sua attuale fidanzata i miei migliori saluti.

17 commenti:

mich ha detto...

l'occasione di questo post era una rivendicazione: giù le mani dallo status di Afflitto Affettivo! A questo ci teniamo molto.

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Ma che combinazione: anche tu conosci il povero Speedy?! :D

splendidi quarantenni ha detto...

Cioè ma tipo di astrofisica cosa vi dite?

ghirigori baumann ha detto...

a proposito di scarpe da donna, segnalo un pezzo di Elio.

Laura ha detto...

Afflitto affettivo... Ma sai che è la prima volta che lo sento dire?

Non so se è più femminile che maschile in realtà... E' uno stato dell'anima che può appartenere a tutti credo (e lo si può camuffare più o meno bene).

ps. leggiamo gli stessi giornali mi sa :-)

the muffin woman pat ha detto...

questo post mi capita a fagiolo.
e mi sa che noi parliamo la stessa lingua:)))
certo che gli uomini non sanno più cosa inventarsi per farci pena....

Squilibrato ha detto...

Ok, lascio volentieri alle donne l'afflizione affettiva. Noi abbiamo già l'ansia da prestazione.

:)

mich ha detto...

@jane(Pancrazia)cole: ogni donna porta uno Speedy nel cuore

@splendido, che domande, parliamo di neutrini, è ovvio

@ghirigori: non conosco il pezzo di Elio, però ne conosco un altro che dice più o meno "le scarpe sono la precisa volontà del viso" (cit.), prendere nota!

@laura: camuffare ha senso, hai ragione, ma non farlo è una buona moneta di scambio
ps. questo era un vecchio glamour ;)

@muffin: meglio l'afflitto affettivo che il ladro di strisce depilatorie comunque

@squilibrato concordo: i ruoli sono importanti

the muffin woman pat ha detto...

@mic e jane
ahahahaha è vero.
speedy.
che ridere.

confuso ha detto...

Fortunatamente la mia mentalità è ancora antica, certo citando Squilibrato a noi l'ansia da prestazione, ma per il resto non mi rivedo in questo articolo, e per altro posso solo dire non mi capita spesso di leggere una citazione dal Battisti 3°stadio, sicuramente il mio preferito.

mich ha detto...

@confuso: le scarpe inducono persino a cit. colte!

Gary Coopo ha detto...

io che posso vantare relazioni avute in entrambi i secoli (e chi sono matusalemme?) posso garantire che non ho notato differenze.. :) E' il solito stratagemma per costruire intorno al sesso, merce che fa vendere un casino, un po' di merchandising ciarliero a vantaggio delle riviste. Insomma sesso orale (ossia piu' che altro parlato ..)

giardigno65 ha detto...

arribba arribba andele andele !
Divertentissimo !

mich ha detto...

@gary: è così, lo so bene. e qui si cede con piacere alla lusinga del marketing (a scopo ludico naturalmente)

@giardigno65: per fortuna speedy si asteneva da incitazioni corali (e io pure)

BPT ha detto...

si spiega perché l'uomo ha tenuto la donna chiusa in casa per secoli: perché LA TEME. l'uomo teme tutte le difficoltà. basta vedere un uomo che si lagna per il raffreddore per capire quanto quello del "sesso forte" sia un cliché che si è riusciti a conservare intatto solo grazie al dispotismo.
e adesso scusate, ma devo andare a piangere abbracciando un cuscino.

Clelia ha detto...

Che gli uomini si femminizino un pò non mi dispiace ... che non sia troppo però! il mio penultimo post è sulla vanità maschile ... e creimi sono stata un pò più cattivella di te nel descriverla.

ps. divertentissimo post

Clelia

just a man ha detto...

è evidentemente scritto da una donna.odierna,aggiungo. :)