lunedì 22 febbraio 2010

Pari opportunità di fare buchi nei muri

Mi hanno regalato un trapano. Non c'è niente da ridere. Un trapano ha una sua dignità. Tanto per cominciare è utile. Puoi fare buchi a piacimento, puoi irritare i vicini di casa, puoi tassellarci tutte le mensole che vuoi. Vien voglia di mettere le mensole anche ad altezza ginocchia, tanto per vedere come funziona.

Il fatto che una fanciulla dall'aspetto angelicato e inoffensivo quale io sono abbia ricevuto come presente un trapano a 36 punte, in grado di forare legno, cemento e metallo, dovrebbe dirci sul secolo in corso molte più cose di un manuale di sociologia. Abbiamo voluto la parità? Eccoci accontentate: non solo ci tocca pagarci la cena, rinunciare ai complimenti fuori moda, aprirci le porte e fare corsi di autodifesa, ora dobbiamo anche imparare a tassellare. Io sono a favore, com'è ovvio. Voglio imparare a fare tutto, voglio essere autonoma e indipendente. Anzi: lo sono. Mi sono dipinta da sola le pareti di casa. Sono lilla, le pareti, e con rullo e pennello ho ampiamente dimostrato di non aver alcuna difficoltà. Cambio lampadine con disinvoltura e sono dotata di discreto senso pratico. Che poi io decida di non metterlo in pratica, il mio senso pratico, è tutto un altro discorso. Certo che so fare buchi nei muri, magari potrei anche cambiare le gomme e intonacare; credo di poter addirittura riparare un frullatore, ma sono dell'idea che non sia affatto obbligatorio che io faccia sul serio tutte queste cose. Sono a favore dei ruoli, che siano intercambiabili e flessibili, d'accordo, ma che ci siano. Mi capita di sentirmi donna quando, una volta che ho imparato a fare i buchi nei muri, delego a un uomo la faccenda. Delego anche la cottura del brasato al barolo a dire il vero, ma con le torte sono più brava io. Quanto alla cena dipende: se usciamo insieme da due lustri possiamo anche fare alla romana, ci mancherebbe, ma se siamo al primo appuntamento sappi che ti stai giocando almeno un milione di punti.


PS. dimenticavo: il trapano di cui sopra non l'ho mai usato.

25 commenti:

Laura ha detto...

Sì, sì, sì...

Fermo restando l'intercambiabilità, la flessibilità, la ricerca (o la costruzione) della propria indipendenza (che ogni essere umano, donna o uomo, farebbe bene perseguire) anch'io sono a favore dei ruoli. Ti dirò, sono persino rassicuranti.

ps. lo Splendido ha lanciato un tema che porta con sé sviluppi interessanti!

paperoga ha detto...

nella mia precedente vita coniugale, era lei che bucava muri, stuccava pareti, appendeva quadri, sturava cessi. il mio compito era quello di cucinare e lavare i piatti. Ho scoperto il mio lato femminile/domestico, e piscio anche da seduto. Temo che ogni residuo della mia mascolinità sia rimasto sepolto.

Anonimo ha detto...

Allora, sai la differenza dell'uso a percussione dell'arnese che ti han regalato? Altrimenti non vorrei essere il tuo vicino di casa.

Gary Coopo ha detto...

Dunque, per i modelli di trapano più avanzati puoi trovare allegato alla confezione un pratico e comodo: "uomo milleusi" per le donne con tasso di amancipazione moderato, l'utile accessorio ti può aiutare nell'espletamento del lavoro pratico e sopratutto ti evita la prevedibile crisi causata dalla scelta tra 36 punte diverse

m ha detto...

Prossimo regalo, una sega elettrica da falegname.

Sapo(redipioggia) ha detto...

Che regalo originale, un trapano!
E in quanto al pagare al primo appuntamento più che dovere dell'uomo è galanteria e buona educazione, e hai pienamente ragione a dire che si perdono davvero tanti punti.

mich ha detto...

@ laura, bisognerebbe rivalutarlo il ruolo dei ruoli...

@ paperoga, questo nella tua precedente vita coniugale. E nell'attuale?

@ anonimo... ehm, temo di no (dici che è per questo che subisco continui dispetti dal mio vicino di casa?)

@ gary, ho un tasso di emancipazione molto elevato, però ho anche un ottimo tasso di tolleranza verso il concetto di "uomo milleusi"

@ m, la metto nella wish-list per il compleanno

@ sapo(re) sono contenta che questa cosa della cena trovi ancora delle estimatrici!

chiaratiz ha detto...

approvo molto il tuo stile di vita :-D

dautretemp ha detto...

Ho anch'io un bel trapano...ma avendo la manualità di una biscia non ho mai osato attivarlo personalmente! Eppure non faccio che cambiar posizione alle mensole... È terribile lo so ma... devo confessarlo: non sopporto quando mi si tratta da piccina delicatina, ma per i lavori pesanti... adopero il mio aspetto "angelicato e inoffensivo" per delegare ad altrui manualità l'utilizzo del suddetto trapano! In pratica ci marcio! Vergogna Dautre, vergogna!!!

paperoga ha detto...

nell'attuale devo usarlo io il trapano e sturarli io i cessi, visto che vivo da solo

biondatinta ha detto...

ah no, se la prima cena non la offre lui non se ne parla proprio della seconda. la galanteria sta bene sugli uomini e comunque la parità dei sessi è un'altra faccenda. il trapano giustamente basta saperlo usare in potenza... ;)

simple ha detto...

A parità di tutto, anch'io preferisco i ruoli.
:)

Anonimo ha detto...

Per come la vedo io, non è tanto una questione di sesso. Voglio dire, di qualunque sesso uno sia o trova il pollo che fa i buchi nel muro e paga la cena, o gli tocca di farselo da sè. Sembra ovviamente meglio se è un altro a farlo, no? Purtroppo, statisticamente, una volte su due sei tu, l'altro.
(Comunque a mia moglie, un qualche compleanno, ho regalato un trapano. Perchè me l'ha chiesto. Poi, l'ho usato io...).
(E comunque, è quella levetta che c'è sul corpo del trapano. In avanti scopre il disegno di una punta di trapano, e serve a fare i buchi nel legno o nel metallo, inditro scopre il disegno di un martello, e serve a fare i buchi nei muri [duri]).

Danilo

patèd'animo ha detto...

ricevere un trapano in regalo era uno dei miei desideri.. fino a poco fa. poi me lo sono comprato.
ma preferisco sempre che sia lui a occuparsi di fare buchi. però, in caso di necessità!!!

Canemacchina ha detto...

Quando stiro la mattina comprendo da dove è partito il '68 femminista

mich ha detto...

@ chiaratiz, ci contavo nella tua comprensione :)

@ Dautre, vergogna di che? A cosa credi mi serva questo faccino qui? Ad ottenere altrui servigi ovviamente ;)

@ biondina, in potenza so fare tante di quelle cose...

@ simple, a parità di tutto avere un uomo che ti intonaca il rustico di campagna con le sue manine dà proprio soddisfazione

@ danilo, se una donna ti chiede "Mi regali un trapano?" ti sta dicendo "Amore, me la metti su quella mensola che son due anni che te lo chiedo?"

@ patèdanimo, in caso di necessità conosco un ottimo muratore, ti passo il numero

@ canemacchina, tu stiri la mattina? 1000 punti subito!

canemacchina ha detto...

sono cresciuto in famiglia in regime di socialismo reale
:)

Alessandra ha detto...

Ti dirò ci sono momenti in cui sono davvero maschilista, mi piace se un uomo mi paga la cena o mi offre da bere o se mi aiuta a portare la pesantissima valigia. Purtroppo sto constatando che la cavalleria è ormai un vezzo non più di moda, o forse sono io che non so suscitarla nel cosiddetto "sesso forte". qualche suggerimento?

dautretemp ha detto...

...E io che pensavo che volessi annunciarci un futuro da scaricatore di porto in barba ai pregiudizi maschilisti ;)

stressa ha detto...

Ci sono momenti nella vita, tipo quando devi cambiare un pannolino un po' "tossico" ad un pargoletto...o mettere le mani appena uscite dalla manicure in "meccanismi misteriosi e unti" di un motore, ecco in questi momenti tornano in auge i ruoli ben stabiliti...

ghirigori baumann ha detto...

quindi: al primo appuntamento si può non essere paritari, mentre quando ti sei abituata non più. mmm... quindi al primo appuntamento sono giustificato se faccio battute sessite, e poi non più, giusto? ;P
e considerando che avrai avuto molti più primi incontri che conoscenze di lustri, dopotutto, non ti va poi così male.
vabe', va', ti sei spiegata, ci vediamo (per la prima volta) il 27...

mich ha detto...

@ canemacchina, prendi una donna, appendile una mensola, stirale un vestito e sarà tua per sempre

@ alessandra, prendi la tua valigia da due tonnellate e dagliela in testa

@ dautre, devo prima imparare le parolacce più espressive e a ruttare dopo la birra

@ stressa, è un revival che ogni tanto fa piacere!

@ ghirigori, aspetto tue notizie!

Lindalov ha detto...

Attaccare chiodi o quadri, scaricare tonnellate di cemento armato, piastrellare o dare lo smalto alle unghie; accavallare le gambe con discrezione, farsi 'accompagnare' e 'guidare' da un uomo così come prendere in mano la situazione e difendere la propria femmina sono i ruoli di cui voi parlate, giusto?

Ma per caso, voi tutti, non è che invece sottintendete "l'identità dei ruoli"?
No perché allora è tutto diverso.
E, da quello, che risulta scritto e commentato ( i ruoli van bene, giocare si può, ma l'uomo sia uomo, la donna sia donna)siete tutti omofobi.
Se non fosse così, riscrivete le parole nel modo giusto e siate onesti con voi stessi.

Niente di più medievale. Non sono d'accordo con lo Splendido, tantomeno con tutti voi.

mich ha detto...

@ lindalov, ho letto i tuoi interventi dallo Splendido e li ho trovati fondamentalmente corretti. Cito qui, per chi non ti avesse letto di là, alcune frasi che mi trovano assolutamente d'accordo:

"Credo che per superare certi limiti si debba prima imparare, con sacrifici e difficoltà, a capire qual’è la nostra strada e poi invertire anche i ruoli, pur restando noi stessi, quale che sia l’identità sviluppata (anche quella ‘uscita dal genere).
Per dire, imparate ad usare un trapano pur restando donne e godetevi l’indipendenza senza sensi di colpa e voi, uomini, mettevi un grembiulino e cucinate, non abbiate paura e, se vi sentite togliere il ruolo millenario avuto sotto i piedi per secoli, trovatevene un altro!"

Quello che io ho cercato di dire qui, senza il minimo intento polemico e semplificando per scelta stilistica, è che occorre consapevolezza: a fare la differenza è la capacità di avere un rapporto lucido (oltre che amorevole) con se stessi.

Giocare con i luoghi comuni, piuttosto che perdere energie per scagliarcisi contro, è secondo me doveroso per emanciparsene.

假日的 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.